Dati personali o come vendere la nostra vita (editoriale)

La democratizzazione della tecnologia nelle nostre vite ha raggiunto una scala fenomenale, che solo alcuni autori avrebbero potuto immaginare prima. Smartphone, intelligenza artificiale, rigging elettorale e #8230; Quale posto dare ai dati personali?

Il difetto di Facebook

Facebook, il più grande social network al mondo, ha mostrato ancora una volta la sua debolezza e lo stato di vulnerabilità in cui mette i suoi utenti. È proprio con questo difetto che ha lasciato che il gigante della rete ha esposto i dati personali di miliardi di individui. Il peggio è stato evitato, ma la colpa è ancora enorme. Il social network ha impiegato più di un anno per rendersi conto del suo errore.
La violazione che era stata installata in modo silenzioso nella funzione "Anteprima del mio profilo" da luglio 2017 è stata scoperta a settembre 2018 e ha permesso a qualsiasi hacker di assumere il controllo di quasi 50 milioni di account, aprendo così porta a tutte le reti connesse a Facebook con il pulsante "Facebook Login", dando così accesso a miliardi di dati personali. Se questo caso si è concluso senza danni collaterali evidenti, Facebook non sa se gli account sono stati utilizzati per scopi dannosi, le autorità americane hanno avviato un'indagine.

Il business dei dati personali

Questa non è più una finzione e sappiamo che i dati personali su Internet rappresentano una grande sfida. Che si tratti di partiti politici, aziende o giganti GAFA (Google, Apple, Facebook, Amazon), tutti sono dipendenti dai nostri dati personali e i raccolti di questi sono sempre più precisi e invadenti . I dati raccolti possono essere venduti tra servizi, senza che l'utente abbia dato il proprio consenso o non ne conosca lo scopo. Questo business dei dati sarà un mercato di oltre $ 187 miliardi nel 2019, secondo l'ultimo studio IDC, un analista su tecnologie e settori in evoluzione.
Mentre alcuni sostengono l'utilità della raccolta dei dati per comprendere meglio gli utenti, resta il fatto che questa succosa attività non è priva di rischi per loro. Solleva anche questioni etiche sul diritto di proprietà dei nostri dati personali, in particolare sulla nostra privacy.

Dati personali al servizio delle aziende e dei loro utenti

I principali attori continueranno a ripetersi, i dati personali sono una risorsa nella progettazione di prodotti innovativi e nell'anticipare le esigenze degli utenti, in modo da soddisfarli pienamente. È una tesi che può, in effetti, essere ben difesa, sia dalle aziende che dai consumatori. Prendiamo ad esempio il campo degli oggetti connessi, l'evoluzione di questi strumenti, legati all'intelligenza artificiale che lavora con la raccolta dei dati, ha migliorato la vita di molte persone, specialmente nel campo della salute.
Un altro caso, la raccolta di dati da parte di Google gli consente di migliorare costantemente i suoi prodotti, rendendoli così costantemente in linea con le mutevoli esigenze dei suoi utenti. Grazie a una raccolta di dati precisi, Google può ad esempio sapere quale pulsante è il più utilizzato nel suo motore di ricerca.
Anche se questo tipo di dati rimane piuttosto arbitrario, non è così per tutti i dati raccolti. Alcune pratiche tendono ad esporre le nostre vite private, che possono avere ripercussioni molto serie.

Dati personali per una migliore gestione

Cambridge Analytica è il miglior esempio del rovescio della medaglia. La società, assunta dal team elettorale di Donald Trump alle elezioni presidenziali statunitensi, ha raccolto dati personali da 30 a 50 milioni di persone.
Con il pretesto della ricerca accademica, Cambridge Analytica ha creato un'applicazione "thisisyourdigitallife" che ha offerto ai suoi utenti un compenso per rispondere a un test di personalità. L'accesso a questa applicazione richiedeva un account Facebook per accedere, consentendo all'azienda di raccogliere quante più informazioni possibili sugli utenti e sui loro amici di Facebook.
Questi dati sono stati quindi utilizzati per influenzare la scelta degli elettori attraverso promozioni mirate. Le informazioni così raccolte hanno permesso di produrre profili tipici delle persone da influenzare. Cosa non crede più nell'imparzialità delle prossime elezioni presidenziali o europee!
Un proverbio cinese dice "C'è poco più che il colore delle nostre mutandine che non conoscono"

Mantenere il controllo sui dati personali

Fortunatamente per noi, gli strumenti ci consentono di bypassare la raccolta di dati personali o almeno di limitarne l'impatto. Questo è particolarmente vero per DuckDuckGo o Qwant che non tracciano i loro utenti, a differenza di Google. Questo è anche il caso di Okuna, il social network in cantiere, che vuole rispettare la privacy dei suoi utenti, a differenza di Facebook, i cui quasi 1 ricavi da % sono collegati alla vendita di dati.
Quanto a lui, il Parlamento europeo ci ha fatto un bel regalo, adottando ad aprile 2016 il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR). Questo testo ambizioso è in vigore da meno di un anno ed è applicabile solo in Europa. Qui sono definite regole rigorose: d'ora in poi sarà necessario ottenere il consenso degli utenti a raccogliere i loro dati e questo in modo chiaro, definendo chiaramente lo scopo della raccolta. Questo documento di 88 pagine fornisce il diritto alla portabilità dei dati da un servizio all'altro e introduce multe per non conformità. Le procedure di non conformità saranno ora facilmente attivate dai cittadini.
La soluzione migliore è ancora rendersi conto che Internet è un luogo in cui non esiste il diritto all'oblio. Dobbiamo limitare le informazioni che trasmettiamo e conoscere il loro scopo

La visione di Aldous Huxley

Alla fine non possiamo che ringraziare il famoso visionario Huxley per aver ritratto, nel 1932, una visione tanto vicina alla nostra società come lo è oggi. Aldous Huxley ha detto nel suo libro Le meilleur de monde: "i contorni di una perfetta dittatura. Gli individui condizionati avrebbero l'illusione di essere liberi e appaganti, ma sarebbero effettivamente inseriti in un sistema di sottomissione attraverso un consumo e una distrazione eccessivi ". Questo è esattamente ciò a cui la società si impegna con il mercato dei dati, tra gli altri, e con l'implementazione di un mondo su misura. Un mondo perfetto ... dove siamo il prodotto.

Per leggere anche: Spam sul cellulare: come combattere

Circa l'autore

Romain
Romain
Sono molto interessato alla tecnologia, alla musica, alle questioni ambientali e a vari altri argomenti. Sviluppando il blog Current Trends, il mio obiettivo è condividere con voi le mie conoscenze, le mie scoperte ei miei consigli sui vari argomenti che mi affascinano. Lasciami commenti, mi aiuta a migliorarmi e mi rende felice: D

20 € offerti sui tuoi prodotti biologici francesi

Ottieni uno sconto di 20 € sui tuoi prodotti biologici francesi

Ti è piaciuto questo contenuto?

Aiutaci a migliorare la qualità dei nostri articoli raccontandoci i tuoi suggerimenti

20 € offerti sui tuoi prodotti biologici francesi

Ottieni uno sconto di 20 € sui tuoi prodotti biologici francesi

Aiutaci

Supporto
notiziario
abbonarsi
Notifica di
ospite

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commentaires
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti

Aggiungi le tendenze attuali nelle tue applicazioni

Crea un collegamento
×